Siti.it
Dove.it
Compro.it
Previsioni del Tempo
Passatempi
Scegli la regione
Scegli la provincia
Ricerca (facoltativa) per nome / indirizzo / località
© Publinord S.r.l. P.IVA 03072200375

Per comprendere il compito dell'avvocato possiamo fare riferimento alla parola latina da cui trae origine: "advocatus" deriva dal verbo "advoco" e indica chi viene chiamato per difendere (in tal caso si parla di difensore nei processi amministrativi, penali e civili oppure negli affari extragiudiziali).
L'avvocato appartiene all'ordine forense che peraltro custodisce l'albo in cui egli è iscritto.
La figura dell'avvocato non è certamente nuova tant'è che, se torniamo indietro nel tempo, osserviamo che a Roma esistevano due figure, quella dei cosiddetti advocati (che fornivano una vera e propria consulenza giuridica) e quella degli "oratores" (esercitanti pressioni sulle giurie) mentre nel mondo ellenistico era il retore a sostenere le parti.
In Oriente, invece, si definiva avvocato chi aveva frequentato una scuola di diritto.
Ad oggi per assumere il titolo di avvocato e per svolgere le sue funzioni sono richiesti determinati requisiti, ottenibili soltanto frequentando specifici corsi relativi a un determinato corso di laurea.
L'avvocato assiste e difende una parte processuale (sia in riferimento a un affare extragiudiziale sia davanti a un giudice) dietro pagamento di un onorario.